• « L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio. » I.Calvino

*

*
“Non mi interessa quello che fai per vivere. Voglio sapere che cosa brami – e se hai il coraggio di sognare di incontrare ciò che il tuo cuore desidera. Non mi interessa quanti anni hai. Voglio sapere se rischierai di sembrare un pazzo – per amore – per i tuoi sogni – per l’avventura di essere vivo.”

domenica 2 ottobre 2016

the mysteries of Blagaj

There is a place where the rocks are gray with streaks of orange, where the rock face is smooth and cold, and on top of the mountain there are cypresses that control that all is allright. In this  place  the vultures are protected and the donkey mother tries to escape from the advances of the donkey stallion. In this place everyone knows everyone and everyone knows you. This is their place, they have protected this valley and these mountains have protected them. In this place the coffee is made with water from the river Buna, the drink is rakjia or Pivo and the song is -crno vino crne oči- This place is Eko Center Blagaj. I came in a day of celebration, the feast of vulture, people started to drink and sing until the sunrise, just to make me understand how it works around here. My home for my entire stay was a container, a nice place and the only things  missing was a rug and a pair of curtains to make it more homie. The morning I was woken by the bells of the goats..... and here begins the first mystery of Blagaj.
People say that on top of the mountain there is a kind of cave, where lives a big man with a white jeep, what he does no one knows, because it continues to move back and forth either, usually goes on top with someone and then he returns alone, what happened to those who go with him I do not know, but I know that he does salami. The one that always comes back is Laza, perhaps because they start drinking and the big man forgets why he brought him up.That was the first Blagaj Mistery.
 Sometimes, when I went out from the container, I feel to be like those women in the United States living in a camper in the desert, in the middle of nowhere, with a  washing basin and the icy cold water of the river, luckily after a while I had the promotion and they handed me the keys of the place. I never appreciated so much the kettle.
Determined to face my fears, thanks to the confidence that a tall guide can give, I made the Via Ferrata, which is a climbing from the canyon, with iron ladders and iron curb. Assuming that I did a little effort and have been helped by Djevad, the mountain's gentle giant,  (he also a little wiser) I was very pleased by the landscape, even though I never watched it but I enjoyed every digging of rock.
And here the second mystery of Blagaj, the mystery of dead snails. It seems that in this canyon, come the snails in the process of dying, like the  elephants, soil covered by mellow empty snails or another logical explanation for hundreds of snail shells, is that Alen, 
come here at night to capture them and add them as a secret ingredient in his cooking dishes. Never ask the cook the recipe, you may be surprised.
The third mystery of Blagaj are, the Sanel glasses, I never saw him without, even at night, there are two hypotheses, wearing them as the status quo, in memory of bygone days when he spent nights at the Rave party, it is said that he has imported the Psyche Dance in Bosnia, or, the most logical explanation, that he has the view as the character of the Xmen,Cyclops and so it would explain the tables and in broken wooden benches, cut to precision.
In this multi-purpose center, I was introduced to climbing, on a fake wall. If before I boasted of having climbed 5b in Greece, on this wall I'm a duffer, I think they have done something wrong, they even arranged a competition of climbing and no one was able to get to the top, not even the most skilled climber in all Bosnia succeeded .
During the competition I was promoted to a higher level, official photographer, even if sometimes I was distracted, you know I was also part of the public relations.

From here I take with me, the onion soup cooked on the stove, the coffee with the sugar cubes, the laughter, the soothing silence, the melancholy songs, the water of Buna, the serious speeches and the funny ones, a copy of keys and the fourth mystery .... but Ado, what kind of job he does?



The human face is like the black box of the aircraft, records the feelings that have marked our lives.( Mauro Corona)




C è un posto dove le rocce sono grigie con delle striature arancioni, dove la parete è liscia e fredda, ed in cima alla montagna ci sono i cipressi a guardia che controllano che tutto vada bene. C’e un posto dove gli avvoltoi, sono protetti, dove mamma asina cerca a calci di sottrarsi alle avance dell’asino stallone. In questo posto tutti si conoscono e tutti ti conoscono. Questo è il loro luogo, l’hanno protetto e queste montagne li ha protetti. In questo posto il caffè si fa con l’acqua del fiume Buna, si beve rakjia o Pivo e si canta -crno vino crne oči-. Questo posto è Eko Center Blagaj. Sono arrivata in una giornata di festa, la festa del Condor, la gente ha iniziato a bere e ha cantare fino all'alba, giusto per farmi capire come funziona da queste parti. La mia casa per tutta la mia permanenza è stata un container, carino, gli manca giusto un tappeto e un paio di tende per renderlo più accogliente. La mattina venivo svegliata dalle campanelle delle capre, e qui inizia il primo mistero di Blagaj. Si dice che in cima ci sia una specie di Grotta, dove vive un omone con un jeep bianca, che cosa faccia non lo so, perché continui a passare avanti e indietro neppure, solitamente sale in cima con qualcuno e poi ritorna da solo, che fine facciano i poveri che vanno con lui non lo so, però so che fa salami. L’unico che ritorna sempre è Laza, forse perché iniziano a bere e l’omone si dimentica il perché l’ ha portato lassù in cima.  A volte quando uscivo dal container in sottoveste mi sembrava di essere come quelle donne negli stati uniti che vivono in camper in mezzo al deserto, in mezzo al nulla, lavandosi con il catino e l’acqua fredda gelata del fiume, per fortuna dopo un pò ho avuto la promozione e mi hanno consegnato le chiavi del posto. Mai ho apprezzato cosi tanto il bollitore dell’acqua. Decisa ad affrontare le mie paure, grazie alla sicurezza che una guida alta 1,95 può dare ho fatto la via ferrata, cioè una arrampicata tra il canyon, con scalette di ferro e cordolo di ferro. Premettendo che ho fatto un po fatica e son stata sollevata quasi di peso dal Djevad il gigante buono della montagna, tra l’altro anche un po saggio , sono stata molto soddisfatta dal paesaggio , che non ho mai guardato, ma ho apprezzato ogni scavatura della roccia.
E qui il secondo mistero di Blagaj, il mistero delle lumache morte. Pare che in questo canyon , si ritrovino le lumache in procinto di morire, come gli elefanti, il suolo ricoperto dalle casette vuote oppure un altra spiegazione logica per i centinaia di gusci di lumaca, è che Alen, venga qua di notte a catturarle per poi aggiungerle come ingrediente segreto nei piatti che cucina. Il terzo mistero di Blagaj sono gli occhiali di Sanel, non l’ho mai visto senza, neppure di notte, due sono le ipotesi, li indossa come status quo, a ricordo dei tempi passati quando trascorreva notti ai Rave party, si dice che lui abbia importato la Psyche Dance in Bosnia, oppure, la spiegazione più logica, che abbia la vista come Ciclope il mutande dei Xmen, e cosi si spiegherebbero i tavoli e le panche in legno rotti, tagliati alla precisione.
 In questo centro polivalente, sono stata introdotta all'arrampicata su finto muro.Se prima mi vantavo di aver arrampicato 5b in Grecia, su questo muro sono una schiappa, secondo me hanno sbagliato qualcosa, hanno persino organizzato una gara di arrampicata e nessuno è riuscito ad arrivare in cima, neppure il più bravo arrampicatore della Bosnia c’e l’ha fatta. Qui sono stata promossa ad un livello superiore, fotografa ufficiale, anche se ogni, tanto bisognava chiamarmi all'appello, ma sapete com è, facevo parte anche delle public relations. Da qui porto con me, la zuppa di cipolle cotta sul fuoco, i caffè con le zollette di zucchero, le risa, il rilassante silenzio,le canzoni melanconiche, l’acqua della Buna, i discorsi seri e quelli no, una copia delle chiavi e il quarto mistero....ma Ado, che lavoro fa?


Dalla vetta non si va in nessun posto, si può solo scendere. (da Nel legno e nella pietra)

domenica 3 luglio 2016

The Golden Shower of Saturn


 If, in the rest of the world there is the mystery of crop circles, here in Greece there is the mystery of the soil circle.The rows of orchards and gardens, in the morning turn into circular shapes. Perfect. I had already noticed this anomaly in Senka garden.Maybe the alien Zeus wants to send a message? Perhaps  he is irritated by man who is slowly poisoning his mother Gea, he is sending us signals before it is too late.
 Here in Lakonia the word Bio ( Organic ) is not in common use, but  Bios is life.
 Saturn, in not only the  God of agriculture, is also the God of the transgression without rules.Therefore are they trying to tell us, with these circular gardens.Abandon rules confined spaces, to opt for natural and chaotic approach.





Saturn has left some rules, written with natural charcoal, the 5 Zone and the 12 principles. If you see people walking around with straw under their arm, they are the followers of this sect, they use a lot of straw, have thatched stocks everywhere.You can see them sometimes wander at night in the gardens only covered with a sarong, well yes,  in addition to straw, straw hat,  they also have a sarong,  and with a canisters containing a yellow liquid diluted 1:10.

  What it is, I do not know, because they do at night, even. Legend say that , it comes from heaven, directly from the body of God Saturn.
 

Having Saturn in Opposition is not good thing.So let's stop with the linear forms, and  come back to round shapes, round houses, round room, the round table is a bit 80ies, but it' s so nice to sit and listen to everyone.You can find round tables only during weddings or in grandmothers house, with old chewingam attached below. Women with beautiful round hips and men with round, shiny belly that sticks out from a too short t-shirt. 
The viability for a force of aerodynamics and geology of the earth, is already' curvilinear. When I drive on curves, I have a bit of problems with the steering geometry, ....Maybe the goddess Metis, is trying to tell me somenthing?


Give yourself over to absolute pleasure
Swim the warm waters of sins of the flesh
Erotic nightmares beyond any measure
And sensual daydreams to treasure forever
Can't you just see it.
Don't dream it, be it

(Dr. Frank-N-Furter
The Rocky Horror Picture Show )


Se nel resto del mondo c'e il mistero dei cerchi di grano, qui c 'e il mistero dei cerchi di terra.
I filari di Orti e di giardini al mattino si trasformano in forme circolari. Perfette. Avevo gia' notato questa anomalia nel giardino di Senka.
Che l' alieno Zeus voglia mandare un messaggio? Forse irritato dall' uomo che lentamente sta avvelenando sua madre Gea, sta mandando dei segnali prima che sia troppo tardi. Qui in Lakonia la parola Bio non e' di uso comune, eppure Bios e' vita. Saturno, oltre che ha essere il Dio dell' agricoltura e' anche il Dio della trasgressione senza regole. 
Questo stanno cercando di dirci, con questi orti circolari.
Abbandonare le regole lienari, per optare ad approccio naturale e caotico.
Saturno ha lasciato  delle regole scritte con carbone naturale, le 5 Zone e i 12 principi. Se vedete in giro gente con la paglia sotto braccio sono i seguaci di questa setta, usano tantissima paglia, hanno scorte di paglia ovunque.
Li si vede a volte gironzolare di notte negli orti altrui coperti solo con un sarong, beh si oltre alla paglia, cappello di paglia hanno anche il sarong, con delle taniche contenenti un liquido giallo diluito 1:10.
Cosa sia , non lo so, perche' lo facciano di notte, neppure.  Narra la leggenda che provenga dal cielo, direttamente dal corpo di Dio Saturno.
E aver Saturno contro non e' buona cosa. quindi,basta con le forme lineari, bisogna ritornare alle forme rotonde, case rotonde, stanze rotonde, il tavolo rotondo fa un po' anni ottanta , ma e' cosi bello sedersi e poter ascoltar tutti. Solo durante i matrimoni si trovano ancora o in casa delle nonne, con le chewingam vecchie attaccate sotto. Donne con i fianchi belli rotondi e gli uomini con la panza rotonda e lucida che spunta fuori da una maglietta troppo corta.
La viabilita' per una forza di aerodinamica e geologia della terra , e' gia' curvilinea.
Io quando guido su una strada con curve,  ho un po' di problemi con la geometria dello sterzo, che la Dea Meti , mi voglia dire qualcosa?

Ci sono momenti come questo in cui riesco a sentirmi felice. Voglio che rimanga tutto così per sempre. Anche se so che per sempre non esiste. (Saturno Contro)

mercoledì 15 giugno 2016

Breaking the crisis of the 4 chakra with a rock

If you  thinks that,  a country in full economic crisis is also economic ... you are wrong. In a country  in economic crisis, the salaries are reduced and taxes and increased. Also the coffe's taxes.The beer costs less than coffee.A kilo of chicken costs the same as a kilo of butter.To me this makes no sense. But who decides the price of the things. The market.Who decides the price of feelings. The market. 
Sometimes ralations are put on the same level of money. Money are in fact a property. The money that you have are yours.With not real feeling, is only your property. But, who defines himself not attached to material things, it does not include the money. Sometimes you have to choose. Between a human and an economic relationship. Bearing in mind the relationship that unites, you must separate feelings from debts.The friendship that unites is when one of the parties, at the end of the day, becomes a spectator. Because once it is traded wallet, the money no longer exists. Maybe you become spectators because at that moment you have more a need of a relationships then money. 
 After a period of silences, the  established again of a relationship is usually a need, forgiveness, help or a safe harbor.
 The money in question are the feelings. The feelings that change direction. The owner of  feelings decide where to put them, and  the spectator is only one. Also here, you decide what is in the most important for you in that moment. The relationship or the pride. What do you need more. Love or hatred. Spitenss is the easy way, nobody can hurt you. But with endearment at every wound, at every lie the heart becomes more hard, like a stone.
 


 The money are for those who own them, in their pocket or under the pillow. If the money are in the bank,  they are no longer yours. The bank has the power to keep it or return it, in part. On his terms. Because they  do not belong to you  anymore. In Greece, banks sometimes close.There are ethical bank, that finance, with your money, ethical projects. In this era, where there is a return to the land, could be reintegrate the Frumentari Monti ( Medioeval Bank), where the  exchange is in seeds.
 Ops no,  is already  introduced, the  Monsanto Bank.

 How does it feel, how does it feel?
To have you on your own, with no direction home
Like a complete unknown, like a rolling stone

Ahh princess on a steeple and all the pretty people
They're all drinking, thinking that they've got it made
Exchanging all precious gifts
But you better take your diamond ring, you better pawn it babe
You used to be so amused
At Napoleon in rags and the language that he used
Go to him now, he calls you, you can't refuse
When you ain't got nothing, you got nothing to lose
You're invisible now, you've got no secrets to conceal

How does it feel, ah how does it feel?
To be on your own, with no direction home
Like a complete unknown, like a rolling stone

( The Harmonica Player Dylan )



A chi  pensa che, uno stato in piena Crisi economica sia anche economico...si sbaglia.
  In uno stato in crisi economica , gli stipendi vengono ridotti  e le tasse e aumentate.
Anche la tassa sul caffe'. Qui il caffe' costa come da Starbucks.  La birra costa meno del caffe'.
Un kilo di pollo costa come un kilo di burro.
Per me questo non ha senso. Ma chi decide il prezzo delle cose?
 Il mercato.
Chi decide il prezzo dei sentimenti. Il mercato.
 A volte le ralazioni vengono messe sullo stesso piano del denaro.
Il denaro e' di fatto una proprieta'. Il denaro che tu hai e' tuo. Non ha nessun sentimento affettivo, e' solo una tua proprieta'.
Ma chi si definisce non attaccato alle cose materiali, non include il denaro.

A volte bisogna scegliere. Tra un rapporto umano e un rapporto economico.
Tenendo presente il rapporto che  unisce, bisogna separare i sentimenti dai debiti. 
L'amicizia che unisce e' quando una delle due parti alla fine della giornata diventa spettatore. Perche' una volta che e' stato scambiato di portafoglio, il denaro non esiste piu'.  Forse si diventa spettatori per bisogno. Perche' in  quel momento si ha piu' bisogno di rapporti che denaro.
Quando si riallaccia un rapporto, dopo un periodo di silenzio, solitamente e' per un bisogno. Il danaro in questione sono i sentimenti. I sentimenti che cambiano direzione. Anche qui si possiedono i sentimenti e si decide dove metterli, e anche qui lo spettatore e' solo uno.
E anche qui, si decide, cosa sia in quel momento piu' importante. Il rapporto umano o l 'orgoglio. Amore o livore.


 Il denaro e' di chi ce l 'ha, in tasca o sotto il cuscino.
Se il tuo denaro e' in banca, non e' piu' tuo. La banca ha il potere di tenerlo o restituirtelo, in parte. Alle sue condizioni. Perche' non ti appartiene piu'.
In Grecia le banche a volte chiudono.
Ci sono delle banca etiche, cioe' finanziano con i tuoi soldi progetti etici.
In quest' epoca deve  vi e'  un ritorno alla terra, potrebbe essere reintegrato il Monte Frumentario, dove la merce di scambio e' la semenza. Mi son sbagliata, c e' gia', la banca Monsanto.
“Gli immobili stanno lì ma non generano ricchezza , mentre i soldi  creano soldi... e i soldi io li so fabbricare,donna Imma. Senza tirar fuori un centesimo, semplicemente prendendo e restituendo prestiti , giocando sulle valute.” Gomorra ( la serie )

venerdì 3 giugno 2016

Open the 4 Chakra: A Heart full of bosnian earthworms

 Senka speaks to her children, and they're there, small  little sprouts. She is preparing the backpack to a  investment journey.

You invest money and energy to find or prove something. Love, happiness, the dream house, a Pomegrate tree, a soil full of earthworms.
 My journey through the Balkans to Greece is similar.
 The house of Senka is full of sunshine, energy and small plants. The fruit trees, are happy in the garden. She loves the land and respects her.
Old people walk close to her house, muttering seeing the layer of straw  covering the plants. People have lost the habit of looking at the beauty. 
  They do not see the beauty that lies beneath the straw. The beauty of the simple things.
 But the beauty lies in the eye of the beholder and perhaps cataract blurs them.


 One good  reasons to live in  a foreign country is that you do not understand the language . There is and there will always be someone that will tells you that you're wrong.
 I  pretend to not understand. As a message that claims not to have read.
They have warned you, but you ignore and continue in your direction.
 And sometimes you wrong. I took maybe a wrong decisions. But I'm here and go forward.
 The home of Sali is full of energy, beautiful people, passion and seeds. Seeds of all types and varieties. They are seeds.As the seeds, they want to grow in alive soil.
The house of ideas. The house of good vibrations. I'm breathing positivity in this balkanic trip. I feel comfortable.
 Permacultare, sinergic garden, holistic approach. 
 Each element is united between them.
People are the land that they are trampling.
 Plants sometimes ask help from whoever is close. Sometimes the pomodore plant asks for help to the fava bean, that asks for help to the tagetes, or to a earthworm. 
 Each of us should have an earthworm next.

 "To see you naked is to remember the Earth,
the smooth Earth..."Garcia Lorca

“You are not special. You're not a beautiful and unique snowflake. You're the same decaying organic matter as everything else. We're all part of the same compost heap. We're all singing, all dancing crap of the world.”( The Fight Club )


 Senka parla ai suoi bambini, e loro stanno li. fermi immobili , piccoli germogli bisognosi di cure.
Lei sta facendo lo zaino  per un viaggi d' investimeto.
Si investe denaro e energia per trovare o provare qualcosa. Amore, felicita', la casa dei sogni , un albero di melograno.
Il mio viaggio tra i balcani verso la Grecia e' simile.
La casa di Senka e' piena di sole,energia e di piccole piante. Alberi da frutto, allegrano il giardino.
Lei ama la terra e la rispetta.  Vecchi pensionati passano vicino alla sua casa, borbottando vedendo quello strato di paglia ricoprire le piante.
Le persone hanno perso l' abitudine di guardare il bello. Non vedono il bello che sta sotto la paglia. Ma il bello sta negli occhi di chi guarda e forse la cataratta li offusca.

Uno dei motivi per il quale si va in un altro stato a vivere e perche' non si capisce molto la lingua.C' 'e e ci sara'  sempre qualcuno con il dito puntato che ti dice che stai sbagliando.
Io faccio finta di non capire. Come un messaggio che si pretende di non aver letto.
Ti hanno avvisato , ma tu ignori e prosegui nella tua direzione.
E a volte sbagli. Io ho preso decisioni forse sbagliate.  Ma sono qui e vado avanti.
Anche la casa di Sali e' piena di energia, di bella gente,  di passione e di semi. Semi di ogni tipo e varieta'.
La casa delle idee. La casa delle buone vibrazioni. Loro sono semi.

Sto respirando positivita' in questo viaggio balkanico.  Mi sento comoda.
Permacultare, orto sinergici, approccio olistico.
Ogni elemento e' unito tra loro.
Le persone sono la terra che calpestano.
Le piante a volte chiedono aiuto a chi le sta accanto.
 A volte la pianta di pomodore chiede aiuto alla fava e la fava chiede aiuto al taggete, o al lombrico .

Ognuno di noi dovrebbe avere un lombrico accanto.
Quisieron enterrarnos  pero no sabian que eramos semilla




martedì 24 maggio 2016

The Chakra Opener:Croatian rocks do not break on their own.

There is an island in Croatia inhabited by extraordinary creatures.

Women.
If behind every great man there is a woman, behind a woman there is only herself.
The effort required to us is bigger.
Like the ancient Amazons,  they migrated here, without the amputation of the mammary gland, but abandoning the bra.

If, you see the bra as a constraint that does not make you breathe, change the brand,  I will don't know where to put the money when I don 't have a bag. It can be a great hiding place. Money, handkerchiefs credit card.

The old fisherman, thinking they got here from The island of Lesvos, not as refugees but as fabled creatures from Sappho. He  welcomed them in his property. Not knowing that they were the grandchildren of the witches that his ancestors had failed to burn. We are not property.

Freed from the chains, and after turning the fisherman in a pork, they reached freedom. Approprieting  a hostile land, arid and inaccessible. But it was their. Their land. Free.
From what we want to be free?

They will not have the house more solid in the world. The comfort is not their priority,
still they can not live on what  they are cultivate and the woodoven door is too small . But they  still there. 
After the fire, they are not born again from the ashes, because they are not the Phoenicians,
 they are women and they are not burned.

   

Don't you realize? The next time you see sky, it'll be over another town. The next time you take a test, it'll be in some other school. Our parents, they want the best of stuff for us. But right now, they got to do what's right for them. Because it's their time. Their time! Up there! Down here, it's our time. It's our time down here. That's all over the second we ride up Troy's bucket.  ( The Goonies )



C'e' un isola in Croazia abitata da creature straordinarie.
Donne.
Se dietro ad ogni uomo importante c'e una donna, dietro ad una donna c' e' solo se stessa.
Lo sforzo a noi richiesto e' maggiore.
Come le antiche amazzoni sono migrate qui, senza l amputazione della ghiandola mammaria , ma abbandonando il reggiseno.
 A chi vede, il reggiseno, come una costrizione che non ti fa' respirare, aggiungo di cambiar marca, inoltre non saprei dove mettere i soldi se non ho le tasche. Puo' essere un ottimo nascondiglio . Soldi , fazzoletti carta di credito.

Il vecchio pescatore, pensando che arrivassero dall' isola di Lesvos, non da rifugiate, ma come creature decantate da Saffo le ha accolte nella sua proprieta'. Non sapendo che erano le nipoti delle streghe  che i suoi avi non erano riusciti a bruciare.
 Liberate dalla catene e dopo aver tramutato il pescatore in porco, hanno raggiunto la liberta' . Appropriandosi di una terra ostile, aride e impervia. Ma era la loro, La loro terra. Libere .
Da cosa ci si vuol liberare.

La loro non sara' la casa piu' solida del mondo. La comodita' non e' una priorita', non riescono ancora a vivere di cio' che fanno e lo sportello del forno e' troppo piccolo.
Ma sono ancora li.
Dopo l 'incendio, non sono rinate dalle ceneri, perche' non sono fenici, sono donne e non sono bruciate.
"Yo solía pensar que era la persona más extraña en el mundo, pero luego pensé, hay mucha gente así en el mundo, tiene que haber alguien como yo, que se sienta bizarra y dañada de la misma forma en que yo me siento. Me la imagino, e imagino que ella también debe estar por ahí pensando en mí. Bueno, yo espero que si tu estás por ahí y lees esto sepas que, sí, es verdad, yo estoy aquí, soy tan extraña como tú."
Frida.

domenica 22 maggio 2016

The Chakra Opener: The breath of Balkan Fear.


There are many types of fears.
 Milica in her  20s faced the fear of the bombing, dancing on the bridge in Belgrade, with a sticker on the front as a target. With open chest. I am here. I'm not afraid. She was screaming. A mother was circumcised her son, in a house that was not their, hidden in the Herzegovina mountains. with the only photograph of hes life, the only one she could take with her.  Lost.


Zoran was 6 when  had been sent to Sicily alone, Split was no longer a safe place. Fear.What fears are overcoming those fleeing their homes in search of help. What can be the fear of a mother facing the unknown.


Milica now is walking proud. Not afraid. She faces and lives life with open  chest. The target on the forehead will always be there. How  you have to face the fears. Fearless.

 Sometimes you need to be told that every things  will go all right.  
The fear of tomorrow, of  the death, of being alone.
  Parents's fear projected upon us.
 Fear stifles and does not make you breathe.


 Tinkerbell always been there for Peter.
And Peter?
He has chose Wendy.


( it )
 Ci sono molti tipi di paure.
Milica a 20anni affrontava la paura dei bombardamenti ballando sul ponte di Belgrado, con un adesivo in fronte. A petto aperto facendo da bersaglio. Dicendo Io sono qui. Io non ho paura.
Una madre faceva circoncidere il figlio, in una casa che non era la loro nascosta tra i monti dell’ Herzegovina, con l’unica fotografia della sua vita che è riuscita a portar via. Si nasconde la paura agli occhi di un figlio.
Zoran era stato mandato in sicilia, Split non era più un posto sicuro. La paura dell’abbandono.
Quali paure stanno superando chi fugge dalla propria casa in cerca di aiuto.  Quale può essere la paura per una madre che affronta l’ignoto.


Milica cammina a testa alta. Non ha paura. Affronta e vive la vita a petto aperto. Il bersaglio sulla fronte sarà sempre li.  Perchè e' cosi che bisogna affrontare le paure. Senza paura. A volte si a bisogno di sentirsi dire che andra' tutto bene. La paura del domani, della morte, di rimanere soli.
La paura dei genitori proiettata su di noi. 
 La paura  soffoca e non ti fa respirare.

 Piantala con questi mostri, Michele. I mostri non esistono. I fantasmi, i lupi mannari, le streghe sono fesserie inventate per mettere paura ai creduloni come te. Devi avere paura degli uomini, non dei mostri.( Io Non Ho Paura )




sabato 21 maggio 2016

The Chakra Opener: Balkan doesn't Hurt

Vukumeric the idyllic village. 
The place where the grass grows on roofs, people are nice  with broken pants and shoes. Here, they do not eat bananas because they are not in Km 0, but you can find coffee, maybe the dogs eat coffee beans and after the digestive process it become indigenous. It does not hurt me.
Here the dishes are cleaned by licking them, and this practice must say I kind of like it and didn't hurt me.
Vukumeric is The Center for Permaculture in Croatia, hilly landscape, green with little red brick / not finish to build houses. There is always something to do, between a chat and a glass of wine, hoeing, raking or cooking. 
I felt immediately welcomed home with a glass of  fresh organic cow milk, not boiled, full of bacteria and microbes. It does not hurt me.
 The houses are made of mud / clay, in India they would add poop Cow, to give a sacred touch. Here, however, they make it better than in Peru, where each raining season their mud houses melt. Because ok, water, sand and clay, but some wooden structure must put it ... the famous and undervalued Load-bearing walls.
The  shower with rainwater didn't hurt me.
 Water.
Very underrated. It wasted a lot in so many parts of the world.

My ideal house would be:. Roofs with lawn, use of rain water, solar panels, buckets  for shower  in open space in summer. Wooden Oven, one outside and one inside. Solar pot for the popcorn, and if to have it , I will have to have broken shoes , I will have..... as long they will not hurt. 

We are only here briefly and while. I'm here I want to allow myself joy. ( Her)



(IT )
Vukumeric il paesino idilliaco. Qui l’erba si fuma e cresce sui tetti, la gente è tranquilla socielvole con i pantaloni e le scarpe rotte. Qui non si mangiano banane perchè non sono a Km 0, ma il caffè si beve, forse fanno mangiare i chicci ai cani, e dopo il processo digestivo diventano autoctoni. Non mi ha fatto male.
Qui i piatti si puliscono leccandoli, e questa usanza devo dire non mi dispiace.
Vukumeric è Il Centro di Permacultura in Croazia, paesaggio collinare , verde con case a punta. Qui quasi tutti si chiamano Ivan o Ivana. C è sempre qualcosa da fare, tra una chiacchiera e un bicchier di vino, zappare, rastrellare, cucinare...
Mi son sentita subito a casa accolta con un buon bicchiere di latte bio appena munto, non bollito, pieno di batteri e microbi. Non mi ha fatto male.
 Le case son fatte di fango/argilla, in India ci avrebbero aggiunto cacca di Vacca, per dar un tocco di sacro . Qui, però la fanno meglio che in Perù, dove ogni hanno le case di fango si sciolgono. Perchè ok, acqua , sabbia e argilla, ma qualche struttura in legno bisogna metterla...i famosi e sottovalutati Muri portanti.
Ci si lava con l’acqua piovana e non mi ha fatto male.
 Acqua.
Molto sottovalutata. Molto Sprecata in tante parti del mondo.

La mia casa ideale sarebbe cosi’. Tetti con il prato, uso dell’acqua piovana, pannelli solari, doccia a secchi fuori all’ aperto d ‘estate. Forno, uno fuori e uno dentro. Pentolone solare per i pop corn, e se per averla dovrò avere le scarpe rotte le avrò, purchè non mi faccian male.

IT's Only a Dream. Nothing can HuRt me ( Alice in the Wonderland)

giovedì 25 febbraio 2016

Boom Boom Shiva

ARAMBOLIAN
The yogi ethnicity wake up early, fast with their yoga mat, bottle of water and towel to wipe the sweat after a Ashtanga lesson by Balu. 
The yogis are always in hurry, after Balu, have kundalini, chakra balancing, reiki session, they don't  
drink alcohol, don't smoke, they go to bed at 22. They are the first consumers of coconut water. Reading Osho and the Yoga Bible. Their places are Once in Nature and Shantaram. They always dress in leggings and tops and while using  the Organic Himalaya cream they chanting  the mantra Jai ​​Radha Madhav. Go along with Tantric People.

The Artesan ethnicity  have dreadlocks, piercings, tattoos and  macramé in their pocket. Whatever you need, they sell it, from yoga props to ayahuasca. They drink beer, walk slowly, with their table under the arm. They go the Divya Café but I never saw them eat. Their book is the Cristal Bible and they know how to match the chakra to the stones.
The Party People ethnicity sleep during daytime. They don't fully understand where they are, wandering between Arambol and Anjuna in search of Psycho trance DJ, obviously they take drugs, have a white scooter and they are always a little confused.
The ethnicity of the Jugglers  are always moving with the Royal Einfield, the Samantha and Oshoanic are their place, at sunset time they  do Acro yoga, throwing skittles in the air and twirling the hula hoop with an inflamed ball on the head ... all at the same time. They all live together and go crazy for the German Bakery and chocolate balls. Get along with ethnicity of Party People.
The Musician ethnicity talk to you only when they have to promote a concert. They are VIP and their groupies are Russian.  They are not able to walk, using motorbike always, even to go to the bathroom. Their clubs are the Dreamland Café and Happy Banana. Their shows are always the same, and they remain a bit offended if after 5 times you stop going to see them. The Musicians get along with Tantric ethnicity they are afraid of the sun. They read Osho and Rumi, which is always good.
The Tantric ethnicity understood everything about life. Sneakily trying to spread their Tantric beliefs. By involving people in ecstatic dance, contact, satsang, healing singing, silent concert. Yes you read right, silent concert. They feel at home at Love Temple, Magic Park and Banjia Tree. They are everywhere, walking slow and sinuous, and if you're not careful you can find them in your room. They are the new virus. Friendly with everyone, but they can’t make themselves understood well by the Party people, which by the way, are still looking for the Banjia tree.
 The Hippy Ethnicity is alive, aged, with their wrinkles, but still here, some of them give wisdom courses, or they try to 

organize orgies but are scarce of followers, they call them self the prophets. Some came here many years ago, and here they found or they lost them self. They read the Herald.
At the end all have one thing in common. They are simply people. With their own fears and fixations. Looking for a new place to stay or a new lifestyle. But all are here to learn, macrame, a song, Hatha yoga, walking on the glass or simply love 
We meet, without flags and without borders pretending to be the owner of this place  with a 6 month multi entry Visa, at the Drum Circle with  boom boom Shiva and a smile in our face.
If you love a flower, don't pick it up.Because if you pick it up it dies and it ceases to be what you love. so if you love flower, let it be.Love is note possession. Love is about appreciation. ( Osho of course)

ARAMBOLIAN
L’etnia yogista si alza presto, veloci con il loro materassino, rigorosamente in una custodia etnica, borraccia per l’acqua e salvietta per  asciugare il sudore dopo una lezione di ashanga da Balu. Gli yogisti son sempre di fretta , dopo Balu, hanno kundalini, il bilanciamento  dei chakra,  sessione di reiki, non bevono, non fumano, vanno a letto alle 22. Sono i primi consumatori di acqua di cocco. Come lettura hanno Osho, e la bibbia yoga. Frequentano posti come Once in Nature e Shantaram. Si vestono sempre in leggings e top in tinta e mentre si spalmano la crema bio dell’ Himalaya recitano il mantra Jai Radha Madhav. Vanno d' accordo con i Tantristi.
Etnia Artesan quasi sicuramente parla spagnolo, hanno i rasta, piercing, tatuaggi e una matassa di macramé, perchè può sempre servire. Qualsiasi cosa tu abbia bisogno, loro la vendono, dalle fibbie di yoga all' ayahuasca. Bevono birra, camminano piano, con il loro tavolino portatile sottobraccio. Loro frequentano il Divya Café ma non li ho mai visti mangiare. Il loro libro è la bibbia delle gemme preziose e sanno abbinare le pietre ai chakra.
L’Etnia PartyPeople dorme di giorno. Non capisce bene dove si trova, vaga tra Arambol e Anjuna in cerca del dj Psyco trance, ovviamnete si droga, hanno lo scooter e sono sempre un pò confusi. Leggono lo smart phone. I loro pusher sono l’etnia dei artesan e non capiscono gli Yogisti.
L’etnia dei giocolieri si muove sempre con la Royal Einfield, frequentano il Samantha, e Oshoanic,  corrono in spiaggia e stanno ore al tramonto facendo acro yoga,
lanciando birilli in aria e facendo girare l’hula hoop con una palla infiammata in testa…tutto nello stesso momento. Vivono tutti insieme e vanno matti per la german Bakery e le palline di cioccolato. Non sanno leggere. Vanno daccordo con l’etnia dei PartyPeople.
L'etnia dei musicisti se non ha un concerto da promuovere non ti parlano. Sono delle star e le loro groupie sono russe. Non sanno camminare, usano la moto , sempre, persino per andare in bagno. Il loro clubs sono il Dreamland Café e l’Happy Banana, dove le loro immagini sono appese e ti guardano sempre in attesa di una richiesta d’autografo. I loro show sono sempre gli stessi, e rimangono un pò offesi se dopo 5 volte smetti di andare a vederli. Vanno daccordo con l' etnia dei Tantristi. Non fanno yoga e non prendono il sole. Leggono spartirti e osho, che fa sempre bene.
L’etnia dei tantristi ha capito tutto della vita. Frequentano tutti. Cercano subdolamente di divulgare il loro credo Tantrico. Coinvolgendo la gente in estatic dance, contact, satsang, singing healing, silent concert. Si avete capito bene, concerti silenziosi . Frequentano tutti i posti, ma si sentono a casa al Love Temple, Magic Park e Banjia Tree. Sono ovunque e sono di tutte le razze. Camminano lenti e sinuosi e se non stai attento te li trovi in camera. Sono il nuovo virus. Apparentemente sono amici di tutti, ma non riescono a farsi capire bene dall' etnia dei PartyPeople, che tra l’altro non ha ancora trovato la strada del banjia tree.
Etnia dei hippy- si, ci sono ancora, invecchiati, con le loro rughe, ma son qui, e loro accumulano tutte le etnie , alcuni danno corsi di saggezza, altri organizzano, o per lo meno cercano di organizzare orge  ma i seguaci scarseggiano e si credono un pò profeti. Alcuni sono arrivati tanti anni fa, e qui si sono ritrovato oppure si sono persi.
Tutti hanno una cosa in comune.  Sono semplicemente persone. Con le proprie paure e fissazioni. Chi alla ricerca di un nuovo posto dove stare o un nuovo stile di vita.
 Ma tutti siamo qui per imparare, che sia il macramé, una canzone, hatha yoga, camminare sui vetri o semplicemente amare.

 Alla fine, senza bandiere e senza frontiere  con una visa di 6 mesi in tasca e la prepotenza di essere i padroni di casa, ci ritroviamo al tramonto al Drum Circle con boom boom shiva e un sorriso stampato in viso.
Be -don't try to become..( sempre Osho )

venerdì 11 settembre 2015

Matrimonio bucolico con Jobaho e Jobahke

Take a mid-September day, and Place it in the  Ravenna country side.

What better time to celebrate a bucolic wedding, adding a meeting after a decade between  roommates of Bolognese house.We met as girls and we met again as women.

Begging and end the exciting celebration, exchange rings, kisses and tears in just 10 minutes, I would say perfect.

Change of shoes and arrival in the corn maze.

Cut the road between the corn out of the maze.

Tortellini, panzarotti, squacquerone and wine, lots of wine.

Tackle among unmarried women for the bouquet with object, rejoice and kidnapping  the photographer, maybe gay, but no matter. Riproduction is important.


  Music is not the local, but from  the Balkan...

  .. we can not get rid off it.


Јовано, Јованке,
Јас тебе те чекам, мори
Дома да ми дојдеш,
А ти не доаѓаш, душо
Срце мое, Јовано. (Canzone folk Macedone) La fanno sempre...

Metti un giorno di metà settembre, e ponilo tra  le campagne di Ravenna.
Quale occasione migliore per celebrare un matrimonio bucolico, aggiungendo un incontro dopo un decennio tra ex-coinquiline della casa Bolognese.

Iniziare e finire l' emozionante celebrazione, scambio anelli, baci e lacrime  in soli 10 minuti, direi perfetto .
Cambio di scarpe e arrivo nel labirinto di grano.
Tagliare la strada tra il grano per uscire dal labirinto.
Tortellini, panzarotti, squacquerone e vino, molto vino.
Placcaggio tra le zitelle per il  bouquet, raggiunta la meta, esulto e rapimento del fotografo, forse gay, ma non importa. La fecondazione è importante.

 La musica non è romagnola, ma  balcanica,
 .. non ce ne libereremo mai.



La musica balcanica, ci ha rotto i coglioni, è bella e tutto quanto, ma alla fine...rompe i coglioni .( Elio e le storie tese )